Cuorgnè

anima del territorio Canavesano, semplice, ospitale, ricco di storia e porta d’ingresso del Parco nazionale del Gran Paradiso.

Cuorgnè, insignita del titolo di Città nel 1932, si trova a quota 414 mt sul livello del mare, sulla parte destra del vasto anfiteatro morenico formatosi nei millenni dai ghiacciai delle Valli dell’Orco e Soana. La posizione è tale che il primitivo abitato divenne per sua natura un luogo di incontro commerciale tra pianura e montagna, un punto di riferimento per i pastori transumanti come per gli intineranti. Cuorgnè è una ridente città con un piacevole clima ventilato e inserita in grandi boschi su cui insistono le diverse frazioni; è circondata da un fiume che nasce nel cuore del Gran Paradiso e da un torrente che lambisce i confini con il Sacro Monte Francescano di Belmonte patrimonio dell’UNESCO.

Tante sono le passeggiate e gli sport all’aperto che si possono fare in assoluta sicurezza a contatto con la natura: Mountain Bike, Nordic Walking, Trekking, Parapendio, Arrampicata, sci alpino, sci di fondo e Canyoning.

Senza dimenticare le numerose società sportive tradizionali presenti in Città tra i quali l’Alto Canavese Volley e la ultra centenaria Società calcistica VALLORCO 1912.

Diverse sono le rassegne culturali e gastronomiche che si svolgono nell’anno e che culminano con la affermata rievocazione storica del “Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino”, legata alla vicenda del Marchese d’Ivrea Arduino, incoronato Re d’Italia nel 1002.

Illustri Cittadini

Generale Giuseppe Perrucchetti, fondatore del Corpo degl Alpini; Carlo Bergoglio, detto Carlin, giornalista sportivo, pittore, vignettista e co-fondatore del quotidiano sportivo Tuttosport.

Luoghi di interesse

Il PONTE VECCHIO, il BORGO e i PORTICI MEDIOEVALI, la EX CHIESA DELLA CONFRATERNITA DELLA SANTISSIMA TRINITÀ, la CHIESA DI SAN GIOVANNI, il MUSEO ARCHEOLOGICO DEL CANAVESE, la PINACOTECA intitolata al grande pittoree giornalista CARLO BERGOGLIO detto CARLIN, le GROTTE DI BOIRA FUSCA dove sono stati trovati reperti a partire dal Paleolitico (X-VII millennio a.c.), La CASA della MUSICA che ospita l’Accademia Filarmonica dei Concordi di Cuorgnè, fondata nel lontano 1787.